Quello che le Runners non dicono (astenersi permalosi)

In giro, durante le gare o le corsette nei parchi si vedono magliette di ogni tipo, dalle più curiose a quelle un po’ denigratorie – ma pur sempre, a mio avviso, simpatiche. Perché lo sport si pratica seriamente, ma l’atto pratico deve essere anche un divertimento.

deb1

Ma vogliamo invece parlare di cosa pensano e dicono le donne quando si trovano in branco nello spogliatoio o durante le corse (per non parlare delle chat – ma qui si apre un mondo parallelo)?

Beh certo, si parla di attualità inteso come l’ultima puntata del Trono di Spade e delle bellezza di protagonisti (ops dei luoghi dove sono state girate le scene), della famiglia e degli adorati figli che ti fanno fare le figure di palta in giro per negozi o che non vanno bene a scuola oppure del lavoro che ci dà tante soddisfazioni e che ci fa conciliare benissimo le attività fuori ufficio.

Tante belle parole, ma soprattutto si parla di loro: di quelle bellissime ragazze che dividono lo spogliatoio insieme a noi. Che pur sempre belle, ma riusciamo a scovare la cellulite oppure la ricrescita e, se non hanno neppure quello, allora sono lente come dei bradipi che anche a passeggiare le sorpassi. Insomma, tanta sana invidia.

Si, facciamo anche noi i paragoni – mica solo i maschietti. Guardiamo bene le forme e se quando si spogliano indossano il push up anche per correre, ma poi sotto la doccia hanno una Prima scarsa. Siamo tremende, non c’è paragone tra i nostri discorsi e le magliette che indossano gli uomini.deb2

E poi quando siamo in gara e ne vedi una davanti? Uuuu che voglia di sverniciarla e passare davanti con un sorrisetto per poi chiacchierare con l’amica della faccia che aveva. Magari ha un bel fisico, ma una faccia da racchia, tipo il detto “dietro liceo, davanti museo”!

E quando invece incrociamo gli ometti?!? Anche lì non stai nella pelle a commentare. Ne vedi uno che arranca davanti a te e lo sorpassi tronfia e felice, manco ci fossero i saldi al 70%. Ne vedi un gruppetto da lontano niente male e cerchi di avvicinarti il più possibile per vedere meglio, ma poi non sorpassi perché hai il timore dei commenti – oppure se sei estremamente figa sorpassi e sogghigni.

Insomma tante differenze tra maschi e femmine non ce ne sono, come non esistono gli unicorni.

Quindi, cari maschietti state attenti a quello che dite, perché potreste essere ripagati con la stessa moneta e care strafighissime non prendetevela: siete comunque ammirate e invidiate dalle donne.

La morale alla fine è una sola ed è unisex: cerchiamo di essere meno velenose nei nostri commenti perchè anche io con il mio culone e la mia cellulite posso sverniciarti oppure la strafiga di turno si fa un mazzo tanto per essere così e magari è solamente timida e non parla con nessuno, non se la sta tirando.

Non ne siete convinti? Eccovi un breve filmato di Nike https://www.facebook.com/NikeWomenItalia/videos/912965852092868/?fref=nf

PS:!ringrazio MGM Promo per l’utilizzo della sua foto scattata per la realizzazione delle maglie alla nostra amica Roberta.
deborah_matta

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...